Iniziare a portare a spasso il nostro Bulldog Francese.

In questo articolo cercheremo di aiutare il vostro amico a quattro zampe a tollerare il guinzaglio, non sempre amato dal vostro bullo. Se il metodo di addestramento sarà ben studiato , il vostro cane assocerà il guinzaglio alla passeggiata di conseguenza allo svago rendendovi le uscite molto più tranquille.

Prima cosa importante dovrete creare con il vostro cane non solo un rapporto di affetto ma anche un rapporto di “subordinazione” , il cane deve capire che siete voi a comandare. L’atteggiamento giusto è lasciare che il cane possa annusare in giro e possa esplorare così da capire che il Guinzaglio non è un impedimento, allo stesso tempo deve capire che sarete sempre voi a guidare ( tirando leggermente il guinzaglio).

I tempi ideali per le passeggiate ( almeno all’inizio) sono di circa 10/15 minuti per almeno 3 volte al giorno. Sarebbe consigliato far seguire le passeggiate ai pasti principali in modo che il cane impari così anche a fare i bisogni fuori , fate inizialmente percorsi brevi andando via via aumentando man mano che il cucciolo cresce.

Inizialmente cercate di non stringere troppo il collare affinché il cucciolo non si senta “legato” , lasciateglielo a volte anche in casa così si potrà abituare. Quando siete pronti alla passeggiata inserite il guinzaglio e attendete che il cane si muova se non fa nulla fate voi un passo avanti e aspettate che vi segua, se ancora non si muove fatevi aiutare da qualcuno che lo chiami e lo stimoli a muoversi. Se in passeggiata il cane desidera raggiungere un posto o un oggetto assecondatelo senza però correre.

Il cane dovrà capire che il guinzaglio non gli impedisce gli spostamenti ma è uno strumento attraverso il quale riceve i comandi. In passeggiata e al parco sicuramente incontrerete altri cani , come comportarsi ?

Il più grande errore è pensare che socializzare voglia dire far incontrare al vostro cane altri cani o persone. Socializzare vuole dire dare al cane gli strumenti per stare bene in presenza di individui e in ambienti non familiari. Non inducete o costringete il cane ad avvicinarsi a cani sconosciuti perché gli incontri forzati causano stati d’ansia, pertanto lasciate che sia il cane se ne ha voglia a cercare il contatto con altri cani.

Negli incontri cercate di non avere pregiudizi ( di razze di sesso o di età ) in quanto i cani sono individui e come tali vanno valutati al di là del loro aspetto esteriore. Non fidatevi mai di quello che dichiarano gli atri proprietari ( il mio è buono , il mio va d’accordo anche con i maschi ecc ecc ) perché vanno molto a sensazioni non si comportano sempre alla stessa maniera con tutti .

Per un cane di famiglia l’elemento più importante per essere felice e’ una corretta relazione con il proprietario e con eventuali altri animali di casa . L’incontro con cani estranei può essere divertente e utile ma può anche essere una fonte di stress . Sta a noi capire se il nostro cane ha davvero bisogno di incontrare cani sconosciuti , se ne è in grado , se gli piace e se gli fa bene.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.